logo 

 

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


*********
e Pontefice
Eremita

Calendario

Dicembre 2017
DLMMGVS
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Frasi scorrevoli

(da Ovunque proteggi - 2006)

Il grande Vinicio Capossela, con il suo stile quasi disincantato, sforna un album splendido, intriso di spiritualità quasi selvaggia, strappata con le unghie e con i denti dalla sua esperienza personale … . L’elenco di citazioni, dal libro di Qoelet, come pure da Isaia o dai Salmi, danno la sensazione di un grido rabbioso, di un attacco ai falsi profeti che "trattano" la loro fede, che ne fanno un compromesso, che non si comportano da veri difensori dell’unico Dio … quel Dio, dice Vinicio, che è la forza del suo braccio e che distrugge i nemici come i nemici distruggono lui; è un Dio vendicativo, un Dio che colpisce e disperde ... fa riflettere il fatto che se non chiedi non ti sarà dato, se non cerchi non sarai trovato: c’è bisogno d cercare, di trovare e di cercare ancora; c’è bisogno di lasciarsi trovare, di fare in modo che il mondo sappia dei nostri talenti, delle nostre qualità (non chiederti che cosa gli altri possono fare per te, chiediti che cosa tu puoi fare per gli altri). È da ascoltare, riascoltare, ascoltare ancora … .

NON TRATTARE

Non trattare
Non trattare ...la tua fede non trattare

Non trattare
Non ti frantumare
O il peccato ti renda mortale
(e mantieni l'unità)
Non ammazzare
Se non nel mio nome
O il sangue che hai versato ricada su di te   
Non trattare...
Non ti soffermare
Abbi cura del timore

Se non chiedi non ti sarà dato
Se non cerchi non sarai trovato

Non sappia la tua destra
Che fa la tua sinistra
Non gettare le tue perle ai cani,
A chi non vede
Affinchè non ti sbrani

Per amore verrà divorato
Chi all'amore in pasto si è dato
In Babilonia la gran prostituta
Che ha bevuto del sangue dei profeti

Osso con Osso
Dente con Dente
Empio con Empio
Lo disperda il vento
Eccolo l'empio
Che viene
Gonfio d'orgoglio
Chiomato come un cedro del Libano

Guardali Signore
Latrano come cani
Vengono la sera
Son tutt'intorno alla mia casa
 Ma tu che sei la mia forza e la grazia
Sii tu la mia roccia
Arma del mio braccio
Nel tuo amore mi farai avanzare
Distruggili Signore
Signore delle schiere
Distruggili i miei nemici
Come loro distruggono me

Siano presi al laccio
Della loro superbia
Siano come lumache
Che consuman camminando
Spezza i loro denti
Non vedano più il sole
Come aborto di donna
Non vedano la luce
Colpiscili, disperdili
Finchè nel sangue dell'empio
Mi laverò i piedi

Così l'Angelo coglierà la vigna
Nel tino dell'ira
Lì li pigerà,
Lì li vendemmierà
Finchè il sangue arrivi fino al morso
Per 40000 cubiti, 60000 stasimi
Bruceranno nel lago di zolfo
La città della gloria non sarà
Per chi non ha creduto

Perciò non trattare
Non trattare
La tua fede non trattare

E intanto
Nei giorni che hai contati
Nel niente sotto il sole
Nel niente sotto il sole
A mascellate d'asino
Difenderai il tuo cuore


Copyright © 2017 Associazione San Pietro Celestino