logo 

 

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


*********
e Pontefice
Eremita

Calendario

Settembre 2017
DLMMGVS
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Frasi scorrevoli

foto-roccamorice105L'Eremo di Santo Spirito a Majella (la sua fondazione risale a prima dell'XI secolo) ha ospitato santi, eremiti e papi. Frà Pietro da Morrone, che vi giunse nel 1250, decise di ricostruire il monastero e la chiesa, della quale restavano soltanto rovine: vi edificò un oratorio, un alloggio per i monaci e piccole celle, scavate nella roccia. Quella centrale, detta del Crocifisso, molto probabilmente fu la stanza ove dimorò il futuro papa Celestino V, scelta per pregare in adorazione del Crocifisso. Al momento della fondazione della Congregazione Celestina, nel 1263, il monaco eremita decise di costituire proprio qui la casa madre dell'Ordine, anche se poi, trent'anni dopo, il titolo passò al più grande complesso abbaziale omonimo, alle pendici del Morrone. Illustri personaggi furono ospitati fra queste mura. Dal 1310 al 1317 il beato abruzzese Roberto da Salle; nel 1347 vi trovò rifugio l'inquieto Cola di Rienzo; infine, letterati e personalità culturali, fra le quali Torquato Tasso. Il nobile napoletano Marino IV, marchese di Bucchianico, nel XVI secolo scelse di ritirarsi a vita monastica e si ritirò qui. Il marchese fece edificare la foresteria, conosciuta con il nome di Casa del Principe, dalla quale si eleva la scala santa che conduce all'oratorio della Maddalena, una angusta cappella dedicata alla Santa Penitente che accoglie, sulla porta, quanti intendono raccogliersi in preghiera ... .


Copyright © 2017 Associazione San Pietro Celestino